top of page
  • Immagine del redattoreRoberto Lazzari

Correlazione tra malesseri e elettromagnetismo

Aggiornamento: 12 mar




La correlazione tra malesseri ed  elettromagnetismo è un argomento ampiamente dibattuto nella comunità scientifica. Alcune persone sostengono di percepire sintomi fisici o disturbi di salute in presenza di esposizione a campi elettromagnetici generati da dispositivi elettronici, come telefoni cellulari, computer, reti Wi-Fi, linee elettriche ad alta tensione e così via. Questa condizione è comunemente conosciuta come "sensibilità elettromagnetica" o EHS (Electromagnetic Hypersensitivity).

Energie sottili telluriche, inquinamento elettromagnetico e altre alterazioni ambientali molte volte sono le cause di malesseri come insonnia, nervosismo e altre patologie. Con Spazioarmonico puoi scoprire come sia possibile riarmonizzare gli ambienti con l’impiego della BRA Bonifica e riarmonizzazione ambientale, per creare nell’abitazione energie sintropiche rigeneranti ottenendo benefici spesso evidenti per coloro che vi abitano e per ritrovare il Benessere. La pratica sul campo e le numerose testimonianze di ritrovato benessere psicosomatico, ci hanno sempre confortato e spinto verso un modo corretto di fare informazione. Un modo che è sicuramente distante dalla medicina ufficiale, che utilizza solo farmaci a base di sostanze chimiche per creare un sorta di “benessere artificiale-temporaneo” che spesso interviene sul sintomo e non sulla causa. Noi interveniamo alla radice del problema quando nella vostra abitazione ci sono energie congeste che disturbano il vostro benessere.

 

I disturbi ed i malesseri più comuni

Noi abbiamo appurato che dormire in un luogo non sano, può essere tradotto nell’immediato in disturbi del sonno, nell’alzarsi la mattina stanchi, anche con sintomi di stanchezza cronica, difficoltà di concentrazione, dolori articolari, nervosismo fino ad arrivare anche all’insorgere di disturbi depressivi. Il riposare in un luogo disturbato può provocare, a lungo andare, anche un abbassamento delle difese immunitarie, che nel tempo può generare la comparsa di disturbi funzionali. Possiamo allora dire che, se viviamo e dormiamo in un luogo disturbato da energie sottili, provenienti dal sottosuolo per noi non benefiche, col tempo possono insorgere disagi e se vogliamo vivere in salute, l'ambiente ha bisogno di essere riarmonizzato. Quando un ambiente viene riarmonizzato, la persona che vi dorme ricomincia a riposare in un luogo salubre e riacquista energie, anche se la prima obiezione che viene fatta dagli scettici è quella di tirare in ballo l'autoconvinzione, l'effetto placebo o che il miglioramento psico-fisico, si sarebbe verificato ugualmente. 


Autoconvinzione e consapevolezza di risultati

Durante la mia esperienza di terapeuta della casa, quando ho fatto interventi in luoghi dove dormivano bambini, la loro salute e la loro emotività è migliorata. A questo punto c'è da considerare che un bambino, non essendo a conoscenza di quello di cui stiamo parlando, non può essere ne influenzato ne può autoconvincersi di qualcosa che non conosce. C’è anche da sottolineare che quando ci si sposta da un luogo "disturbato" ad un luogo sano, il nostro livello energetico comunque si alza e la nostra salute migliora in modo sensibile ed evidente. 

Se ne deduce che per migliorare la qualità di vita nella nostra casa o sul luogo di lavoro, riequilibrando l’aspetto energetico e armonico degli spazio abitativi, bisognerebbe rendere gli stessi più rigeneranti e maggiormente biocompatibili.


Come tornare a vivere bene la nostra casa e i nostri spazi quotidiani

D’altra parte trascorriamo la maggior parte della nostra vita tra il luogo di lavoro e la nostra casa, dove gli ambienti che ogni sera ci accolgono, sono diventati, in un certo senso, una nostra seconda pelle. Proprio per questo motivo, quando si effettua un piano di risanamento energetico con intervento di riarmonizzazione degli ambienti, si effettua prima un rilievo durante il quale si intercettano le energie sottili che l’ambiente stesso può generare, valutando e misurando le interferenze geobiologiche, telluriche ed elettromagnetiche. Generalmente dopo la "riarmonizzazione degli ambienti" si nota un certo miglioramento e un senso di benessere e di serenità diffuso che ci permette di tornare a vivere bene la nostra casa e i nostri spazi quotidiani.

39 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page