top of page
  • Immagine del redattoreRoberto Lazzari

Una casa piena di energia positiva

Aggiornamento: 11 mar




In Oriente hanno l’abitudine di impostare edifici, spazi, oggetti, in armonia con l'energia vitale dell'uomo. Si lasciano inspirare dalla loro arte antichissima di origine cinese, il feng shui, che se seguito alla lettera, mira a creare benessere negli ambienti, favorendo i flussi energetici, in accordo con le forze della natura e con la nostra sfera interiore.

 

Noi esseri Occidentali siamo molto meno propensi all'aspetto sottile dell'esistenza e poco attratti dalle varie forme di energie spirituali.  Anche se certe volte ed in certe particolari situazioni o location, basta fare una prova concentrandosi bene, per ascoltare ciò che accade, le sensazioni che si provano, la calma ed il benessere che aumentano, per cambiare idea.


Ma come si ristabiliscono i flussi di energia positiva in casa

Dobbiamo anche capire che quando operiamo con l'energia sottile, stiamo agendo su un qualcosa che non è proprio una sostanza, ma piuttosto un flusso di energia che esiste al livello eterico, non quantificabile con i sistemi di misurazione ordinari che si utilizzano nella realtà quotidiana. Un tipo di energia che si sovrappone e si compenetra con quello fisico-materialista, molto più astratto e sottile. Per creare le giuste condizioni ambientali e per trovare giovamento dagli influssi energetici casalinghi, sere circondarsi di cose che ci piacciono, che ci rendono felici, che ci fanno rilassare. Per questo gli Orientali scelgono con cura ogni arredo, colore, luce, ecc, che li circonda.


L’importanza di creare un ambiente confortevole e rilassante

Coccolati o confortati dal nostro ambiente casalingo (o dell’ufficio) possiamo iniziare a capire ed a valutare se ci sono altri elementi che disturbano il nostro equilibrio energetico e psicofisico. Durante queste valutazioni, serve però fare un break e staccare la spina da quanto si vive giornalmente nel mondo reale, visto che combattuti dalle problematiche giornaliere e dallo stress, rischiamo di non riuscire a capire, qual’è la causa che ci allontana sempre di più dalle visioni e dalle sensazioni del mondo sottile e del benessere interiore e che non ci consente di trovare pace.


D’altra parte noi esseri umani siamo fatti di materia solida ma anche di energia, al punto tale  che sia il corpo, la mente, l’anima, necessitano di essere ricaricati ogni giorno, con attività e fonti energetiche diverse. Tra i flussi energetici espressi o diffusi in un’abitazione, ci sono molte variabili che possono favorire o inibire le emanazioni di energie positive, molte delle quali, non sono immediatamente percepite dal nostro organismo come benefiche o negative.

 

Individuare le interferenze e ciò che compromette lo spazio armonico

Chi ci crede e segue queste tecniche particolari (non necessariamente esoteriche) che riequilibrano il corpo e l’anima, spesso trova più giovamento anche nello svolgimento delle attività che ognuno di noi compie ogni giorno. Si scopre alla fine che controllando la propria quota di energia interna, alimentando la propria Aura, eliminando le energie negative presenti nella casa, con preciso riferimento alle bioenergie che presiedono e sostengono lo sviluppo della vita biologica, si riesce a vivere meglio e in modo più positivo.

Per farlo però vanno individuate tutte le manifestazioni energetiche “occulte” presenti in natura che si irradiano negli ambienti della casa o dell’ufficio, come le energie telluriche, quelle  ambientali, quelle cosmiche, fino ad includere le emissioni elettromagnetiche. Si tratta proprio di “pulire energeticamente” gli ambienti dove viviamo e dove passiamo più della metà della nostra vita, dai campi energetici negativi o congesti, che col tempo finiscono per alterare e squilibrare il nostro equilibrio psico-fisico.


Solo un professionista qualificato saprà risolvere il problema

E’ ovvio che è sconsigliato il fai da te, per cui quando si cerca di gestire le energie sottili, è importante farlo con consapevolezza e attenzione. È sempre consigliabile (anzi indispensabile) rivolgersi a professionisti qualificati e affidabili che abbiano esperienza nel campo delle energie sottili. Lavorare con le energie sottili richiede un particolare equilibrio, una sensibilità spiccata e una comprensione della materia, molto profonda che deve comunque essere confortata da misurazioni e da rilevamenti ottenuti con strumenti specifici. Solo così si evitano eventuali rischi o squilibri e si riesce a sfruttare a pieno di aver ristabilito lo spazio armonico nella nostra casa.


Dieci consigli per portare energia positiva in casa

1.      Curare gli ambienti e creare una luce soffusa piacevole e rilassante.

2.      Posizionare il bagno con cristalli energetici.

3.      Riordinare l'home office casalingo per ottimizzare i tempi e i modi per utilizzarlo.

4.      Rinnovare la camera da letto con colori tenui per un maggior confort e relax.

5.      Colorare la cucina per viverla meglio e in modo più allegro.

6.      Areare e e purificare gli ambienti e  l'ingresso della casa tutti i giorni.

7.      Controllare il grado di inquinamento elettromagnetico degli ambienti.

8.      Verificare e lavorare sui flussi energetici tellurici.

9.      Verificate che ci siano le condizioni energetiche ideali per vivere in armonia e salute. 

10.  Fidatevi solo di Professionisti del settore che sappiano effettuare le opportune verifiche, i rilevamenti e gli accertamenti, per aiutarvi nella riarmonizzazione degli ambienti.

31 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page